venerdì 20 ottobre 2017

Trame e opinioni: Ogni tuo respiro di Irene Cao

Titolo: Ogni tuo respiro 
Autore: Irene Cao
Casa editrice: Best Bur
Pag.: 368
Costo: 8,90 
















Trama
La sua vita non è perfetta come credeva. A Bianca basta un attimo per rendersi conto che Sebastiano, l'uomo per cui ha rinunciato al sogno di diventare étoile, è solo un bluff. Così sceglie d'istinto, per la prima volta: compra un volo di sola andata per Ibiza dove la madre - morta quando era piccola - ha trascorso la sua estate più felice. Per dimenticare il tradimento e ritrovarsi, Bianca si abbandona al gioco della seduzione e all'esplorazione dei propri desideri. Fino a che incrocia il sorriso irresistibile di Mattia, che da lei vuole qualcosa di più...


Il commento di Patrizia

Lei, che ora è quello che vuole essere.
Libera. Vera. Viva
Lei, che adesso sente
Respira
Ama

Con grande difficoltà e sofferenza scrivo la recensione di questo romanzo, per me Irene Cao è sempre stata una certezza, di buona lettura ma purtroppo a malincuore questa volta non mi è piaciuto nulla.
Dovrebbe essere un romanzo che parla della rinascita interiore e anche fisica di una persona, e di fatto lo è ma lento, banale, e a tratti veramente poco credibile. Possibile che una donna per rinascere, riprendere in mano le redini della propria vita debba per forza avere a fianco un uomo?
L’unica cosa veramente piacevole è la parte descrittiva dell’isola di Ibiza, ogni dettaglio te la fa conoscere un po’ di più. In questo non ha perso il tocco, chiudi gli occhi e sei teletrasportato su quella spiaggia, senti il rumore del mare e sogni.
La storia tra Bianca e Mattia dovrebbe essere un inno al romanticismo, avrei dovuto sentire le farfalle allo stomaco, divorare le pagine e invece la noia totale. Sin dall'inizio, Bianca mi è stata sulle “scatole” (scusate il francesismo) e niente da fare è rimasto così fino alle ultime pagine. Non mi prendeva come personaggio, non era a parer mio credibile, avrei voluto scuoterla per vedere se era solo una bambolina vuota.
Di per sé la storia è un classico Bianca convive con Sebastiano, insieme da tutta la vita (per amore o per comodità? Per amore o paura della solitudine? Per amore o per…), lui la tratta come la bambolina da mostrare in pubblico, mentre fa il playboy e la tradisce. Ora almeno avesse avuto l’aspetto del playboy ma niente l’immagine che avevo di lui era veramente brutta, corrispondeva al carattere, al temperamento che mostrava. E qui devo fare i complimenti alla Cao perché ha reso veramente bene l’idea di come era infame, viscido questo personaggio. Bianca ha 36 anni, insegna danza classica a delle adorabili bimbette, ha rinunciato al suo sogno per stare con Seba (la spina dorsale dov’è?), carina, ha

“un incarnato di porcellana, due zaffiri al posto degli occhi” 

delicata quasi fragile, posata nell’atteggiamento, uno si immagina che anche quando parli la sua voce sia debole, appena percettibile, come se nulla la potesse scuotere. E ovviamente la sua migliore amica Diana invece è un ciclone, allegra, iper-attiva, fantastica. Personaggio secondario ma veramente adorabile.
Comunque quando Bianca scopre/vede il tradimento la scena è assurdamente irreale, squallida al punto giusto, fugge verso l’ignoto, seguendo l’istinto e un ricordo di bambina. La sua vita dovrebbe essere a pezzi, dovrebbe essere in preda a una rabbia e un dolore da spezzarsi in due, invece è tutto asettico, composto e poco credibile. Fugge a Ibiza, con la speranza di ritrovare l’amica d’infanzia della madre, Amalia.
Amalia è un personaggio sorprendente, magico, uno spirito libero, la guida spirituale del romanzo, che con i suoi gesti, la sua calma creano l’atmosfera della rinascita. 
Sessant'anni, minuta, ma con uno spirito da ragazzina, capelli lunghi argentei, occhi verdi, una fata a parer mio. Qua e là lascierà delle perle di saggezza che ci faranno un po’ sorridere, perché seppur un po’ scontate sono reali.

“Ogni cosa va lasciata fluire libera, senza forzature.”

Poi ci imbatteremo in questo nuovo grande amore, colui che accompagnerà Bianca nella ripresa, rinascitam Mattia. Mattia è un pubblicitario molto bravo, vive a Milano, ha paura di legarsi nuovamente a una donna dopo la profonda delusione avuta. A tratti egoista, a tratti romantico e dolce all’inverosimile, tenero nelle sue paure. Al primo appuntamento con Bianca era conciato in una maniera assurda: pantaloni beige con le bretelle nere!!! 
Ora la dice tutta sul tipo di ragazzo/uomo che incontreremo.
Da sfondo in tutta la storia la musica di Bob Sinclair, perché siamo pur sempre a Ibiza, l’isola della movida, delle feste, della vita  libera.

“ … certi luoghi sono come magneti, 
ti attraggono per qualche ragione sconosciuta e non ti mollano più.”










giovedì 19 ottobre 2017

Uscite: Quixote Translations

TITOLO: Limiti 
TITOLO ORIGINALE: Limits 
AUTORE: Tantalus 
AMBIENTAZIONE: San Francisco 
TRADUZIONE: Nela Banti per Quixote Translations 
SERIE: Damon & Pete: Giocare col fuoco #4 
PAGINE: 48 
GENERE: Bdsm 
FORMATO: E-book

PREZZO: € 0,99 su Amazon 
DATA DI USCITA: 19 Ottobre 2017 









TRAMA: 
Alla fine Pete riesce ad andare alla Folsom Street Fair. È un weekend per esplorare i propri limiti. Ma nell’ultimo periodo sono i limiti di Damon a essere messi alla prova. 

Uscite: Sonzogno

Titolo: Il giglio di fuoco
Autore: Vic Echegoyen
Casa editrice: Sonzogno
Pag.: 544
Costo: 19,50















Francia, durante la Guerra dei trent’anni. Quando il cardinale Richelieu incarica Léon, segretario di stato e capo delle sue spie, di una rischiosa missione segreta in Borgogna, territorio nemico, questi non immagina che dovrà trovare, catturare ed eliminare la donna più pericolosa del regno. Mentre la caccia avanza e la misteriosa preda trova mille stratagemmi per sfuggire ai suoi persecutori, vengono gradualmente alla luce la personalità e il passato dell’eroina braccata: una spregiudicata avventuriera, proveniente dai bassifondi della società, ripudiata fin da piccola dai genitori e marchiata a fuoco dall’Inquisizione, capace però di conquistare le corti di Londra e Parigi grazie al fascino, all’astuzia e a un ingegno senza scrupoli. Aveva saputo entrare anche nelle grazie dell’uomo più potente di Francia, il cardinale; ma ora, al termine di una sequela di raggiri e inganni, inizia tra i due – i cui destini sono intimamente intrecciati – l’ultima sfida, nella quale entrambi metteranno a rischio la propria fortuna, la propria vita, e perfino la pace in Europa. Scrupolosamente documentata e scritta con eleganza e semplicità, l’opera di Vic Echegoyen possiede il dono dei migliori romanzi storici, che riescono a trasportare il lettore in un’epoca lontana grazie alla forza dei loro personaggi e a una trama piena di sorprese.

Tra finzione romanzesca e realtà storica, il ritratto di una grande avventuriera

Nella tradizione di Dumas e Pérez-Reverte, con in più una sensibilità tutta femminile

Avventure, cappa e spada, intrighi amorosi e tradimenti nel romanzo di esordio di una talentuosa autrice spagnola

Il Seicento francese e inglese, epoca ricchissima di eventi e personaggi indimenticabili, raccontato con freschezza e suspence

Uscite: Newton Compton

Titolo: La piccola libreria di Venezia
Autore: Cinzia Giorgio
Casa editrice: Newton Compton
Pag.: 288
Costo: 4,99 ebook, 10,00 cartaceo

TRAMA: Margherita ha un dono: sa consigliare a ogni persona il libro giusto. È per questo che, delusa dalla fine della sua storia d’amore, lascia Parigi e torna a Venezia, con l’intenzione di aprire una libreria nella bottega d’antiquariato appartenuta al padre. Poco prima dell’inizio dei lavori di ristrutturazione, rovistando tra vecchie carte, Margherita trova, incastrata in fondo a un cassetto, una foto che ritrae una giovane donna. “Per Anselmo, il mio grande amore”, recita la dedica sul retro, che riporta anche data e luogo: aprile 1945, Borgo degli Albizi, Firenze. Margherita nota con stupore che la ragazza ha al collo un ciondolo identico a quello che le ha lasciato suo zio Anselmo. Com’è possibile? Quel ciondolo è un pezzo unico, non può trattarsi di una copia. Incuriosita dalla scoperta, decide di indagare e parte per Firenze. La sua piccola ricerca la conduce in una libreria, la cui proprietaria è la figlia di Emma, proprio la donna della foto. Ma in quel luogo Margherita conosce anche qualcun altro: Fulvio, uno scrittore un tempo famoso, che non pubblica da anni e che nasconde un mistero nel suo passato…

Titolo: Perfect boy
Autore: Jilian Dodd
Casa editrice: Newton Compton
Pag.: 416
Costo: 4,99 ebook, 10,00 cartaceo

TRAMA: East Coast, Hollywood. Keatyn ha tutto ciò che una liceale potrebbe mai desiderare. È la ragazza più carina della scuola, è popolare, viene invitata alle feste migliori e a pranzo il suo tavolo è sempre quello più ambito. La sua vita procede a meraviglia, seguendo un copione perfetto. Eppure Keatyn non è più sicura di volere tutto questo. Perché, in realtà, quell’apparenza scintillante nasconde dei segreti. Il suo fidanzato si ubriaca puntualmente a ogni festa. La sua migliore amica minaccia di rivelare a tutti che la sua relazione è una truffa… Keatyn non ce la fa più a fingersi perfetta, ma è difficile rinunciare a quello che per anni è stato il tuo mondo. Finché il sorriso irresistibile di un surfista non arriva a portare definitivamente scompiglio nella sua vita. Uscire con lui equivarrebbe a un suicidio sociale. Per Keatyn è arrivato il momento di scrivere un nuovo copione. Uno di quelli in cui i pezzi della sua esistenza possano tornare a riunirsi in perfetta armonia. Di certo non si aspetta che ci sia qualcuno pronto a fare di tutto per impedirglielo. 
Titolo: La casa degli scandali
Autore: Victoria Fox
Casa editrice: Newton Compton
Pag.: 416
Costo: 4,99 ebook, 10,00 cartaceo

TRAMA: Los Angeles, 1978. Un evento tragico porta Vivien Lockhart, una famosissima attrice nota per le sue intemperanze, tra le braccia di Giovanni Moretti. Sembra che finalmente Vivien sia riuscita a guadagnarsi un po’ di serenità e abbia chiuso con i problemi, ma quando conosce la sorella di Giovanni, Isabella, tutto cambia. Il passato del suo nuovo marito getta un’ombra scura sulla loro vita. Toscana, giorni nostri. Lucy Whittaker ha bisogno di sparire, di cambiare aria. Per questo ha lasciato Londra in fretta e furia. Ma la sua nuova casa, il decadente Castello Barbarossa, è lontana dall’essere il paradiso romantico e isolato che si aspettava. A distanza di decenni, Vivien e Lucy si ritrovano intrappolate nell’idilliaca villa italiana. Per riuscire finalmente a scappare da lì, dovranno prima scoprire i segreti racchiusi all’interno delle mura del suo giardino. 
Titolo: La piccola bottega del tè
Autore: Caroline Roberts
Casa editrice: Newton Compton
Pag.: 320
Costo: 4,99 ebook, 10,00 cartaceo

TRAMA: Ellie Hall ha un solo desiderio: dimenticare la vita di città e dedicarsi con amore alla piccola bottega del tè di Claverham Castle, per realizzare il suo sogno di bambina. Niente più noiosi calcoli al computer, finalmente: nelle sue giornate ci saranno solo tazze fumanti accompagnate da torte e biscottini, e amabili chiacchiere con i clienti. Tutto questo è però guastato dallo scorbutico Lord Henry, proprietario del castello, contrario ad aprire le porte della propria dimora ai visitatori. Ma Ellie non ha alcuna intenzione di perdere ciò per cui ha tanto lottato e così, cupcake dopo cupcake, con la sua bottega conquista il cuore degli abitanti, e i suoi dolci diventano l’attrattiva principale del posto. Ora tutto quello che manca nella vita di Ellie è un pizzico di romanticismo: sarà forse Joe, lo scontroso amministratore della tenuta, a donarle un po’ di inaspettata dolcezza?

Titolo: Incubo di famiglia

Autore: Mikaela Bley
Casa editrice: Newton Compton

Pag.: 384
Costo: 2,99 ebook, 10,00 cartaceo

TRAMA: Ha avuto un crollo psicologico dovuto al caso della piccola Lycke, una bambina scomparsa, che l’ha fatta sprofondare nell’abisso del suo passato traumatico. Quando aveva otto anni, sua sorella gemella, Elsa, è morta affogata, e i ricordi vaghi e sconnessi di quel giorno la tormentano. Giunta a casa trova una terribile notizia ad attenderla: in un paese vicino è stato ritrovato il corpo senza vita di una donna sconosciuta, picchiata a morte. Nessuno pare in grado di identificare la vittima o spiegare cosa ci facesse lì. Nonostante abbia un disperato bisogno di riposo, Ellen, incapace di dimenticare il suo ruolo di giornalista investigativa, decide di indagare. Inizia così a fare domande e prova a ottenere informazioni dagli agenti di polizia, senza grandi risultati. Più si addentra nel complicato intrigo di ciò che è accaduto, più si rende conto che l’idilliaca cittadina di provincia nasconde segreti. E alcuni dei più inconfessabili riguardano proprio Ellen e la sua famiglia.

Uscite: Emma Books

Titolo: Memori War
Autore: Moncia Lombardi
Casa editrice: Emma Books
Collana: Shadow
Pag.: L
Costo: 4,99 ebook














L’arrivo di Free a Portland, nella Vecchia Era, ha portato gli Hawk e i Raven allo scontro diretto, e il prezzo è stato alto. Senza poter fare nulla per fermarlo Mya ha dovuto infatti assistere alla partenza dell’uomo che ama al fianco dei loro nemici. È però grazie al suo lavoro sotto copertura che Rave e i suoi scoprono dove si trovano i Falchi e che tra le loro fila si nasconde la donna che ha lasciato un vuoto incolmabile nella vita di Rave e della piccola Dana.
Intanto, nella Nuova Era, Nathan è determinato a trovare il modo per mettersi in contatto con il suo unico figlio, Free, attraverso le pieghe temporali. Per farlo deve tornare a muoversi nel mondo dei Mepow, quel mondo che non accetta il suo legame con una Phys. Quel mondo in cui, anni prima,  è sparito l’amico che per lui era come un fratello.
Due mondi che si rincorrono. Due razze che cercano il modo di controllare il bene più prezioso rimasto all’umanità: i poteri della mente, e della memoria.

Trame e opinioni: Scritto nel destino di Terri Osburn

Titolo: Scritto nel destino
Autore: Terri Osburn
Casa editrice: Amazon Crossing
Pag.: 302
Costo: 0,00 kindle unlimated, 4,99 ebook, 9,99 cartaceo
















Trama
A volte la soluzione migliore è quella che cercavi da sempre.
Beth Chandler ha passato tutta la vita tentando di compiacere gli altri. Ha studiato legge per far contenti i nonni. Ha acconsentito a sposare Lucas, il fidanzato maniaco del lavoro, per farlo felice. E, nonostante la fobia per le barche, è salita su un traghetto per conoscere i futuri suoceri e fare contenti anche loro.
Durante un attacco di panico in mare aperto, Beth incontra uno sconosciuto alto e attraente che placa le sue paure... e le fa battere il cuore allo stesso tempo. Ben presto Beth ha una nuova ragione per andare nel panico: il suo bellissimo salvatore dagli occhi azzurri altri non è che il fratello di Lucas, Joe. Ma lei non potrebbe mai lasciare il fidanzato... Anche se l'attenzione di Lucas è più concentrata sul diventare socio dello studio legale che sulla loro relazione. E se Joe fosse tutto ciò che Beth non sapeva di aver sempre voluto?


Il mio commento

Guardando al di là del meticcio, Beth vide un uomo.
Vividi occhi azzurri e un mento velato di barba furono tutto ciò che registrò prima di riportare l'attenzione sulle proprie mani...
...La voce dello sconosciuto, bassa e sensuale, le vibrò lungo la schiena...
...Labbra piene, mascella volitiva e una sola fossetta pronunciata che dava il tocco finale a un volto dotato degli occhi più azzurri che lei avesse mai visto.

Beth Chandler sta affrontando la sua prima traversata su un battello che la porterà su Anchor Island, l'isola dove si trovano i suoi futuri suoceri. Ma non sarà facile, perché lei ha paura, paura dell'acqua, di caderci dentro, di annegare... a causa di un incidente avvenuto quando era piccola. 
Joe è colui che la distrarrà, la porterà dall'altro lato della traversata, facendola parlare, raccontandole del più e del meno, unico problema, è che Joe troppo presto svela che nel suo immaginario, la futura moglie di suo fratello Lucas, è una donna bionda, svambita, che ha accettato il matrimonio solo per una quastione economica.
E Beth cosa farà?

Tre ore dopo essere sceso dal traghetto, 
riccioli ribelli e occhi verde giada continuavano a perseguitare i pensieri di Joe.

Ironia della sorte, di sicuro il primo contatto tra Beth e Joe non è dei migliori, anche perché quest'ultimo in un certo senso si sente preso in giro, anche se dal punto di vista di Beth, lei non voleva imbarazzarlo di più, dopo le confessione.
Sin dal primo incontro però fra i due nasce, scocca, qualcosa, che non vogliono assolutamente alimentare, ma come fare?
Lucas, dedito sempre più al lavoro, lascia la fidanzata in balia di un'isola che non conosce, di gente che seppur cordiale è ancora estranea a lei, ma basta poco, perchè i problemi che sopraggiungono sull'isola, portati dalla volubile Cassandra, portarenno Beth a impegnarsi in una nuova battaglia, ma che non la distrarranno dalla presenza e dalla forte attrazione verso Joe.
Primo romanzo di una serie, composta da quattro libri, Scritto nel destino, lo avevo poggiato momentaneamente nella libreria dei libri non ancora letti e vi garantisco che non sono pochi. Tanto che non mi ero resa conto che il secondo è uscito a giugno e che quindi ora dovrò recuperare.
Ma torniamo al romanzo, scritto con entrambi i POV, è stato semplice, facile, leggero da leggere. Una storia che parla soprattutto di quanto un donna come Beth, costretta più che altro ad accontentare tutti e mai a pensare a se stessa, sia costretta a ricredersi su molte cose, soprattutto sui sentimenti contrastanti che prova per Lucas e per i nuovi che invece prova per Joe. Come fare?
E' stato bello poter conoscere anche i pensieri di Joe, combattutto verso la forte attrazione che prova e il rispetto verso suo fratello.
Anche i personoaggi secondari che fanno da corollario alla storia sono stati spassosi, divertenti, in particolare Sid, una ragazza che ama lavorare con Joe sulla barca, ma che soprattutto potremmo definirla un vero maschiaccio, sarà bello anche scoprire cosa nasconde dietro quella corazza.

La serie Anchor Island è composta da quattro libri, di cui già usciti in Italia
#1 Mean to be - Scritto nel destino
#2 Up to the Challenge - La mia sfida più grande
#3 Home to stay
#4 More to Give



mercoledì 18 ottobre 2017

Rubriche: L'angolo self

Titolo: Come l'incanto della pioggia
Autore: Sarah Iles
Casa editrice: self
Pag.: 370
Costo: 0,00 kindle unlimated, 1,99 ebook
















Trama
Lena, lontana da casa, partorisce a villa Lisi circondata da persone che non conosce.
In una notte d’estate cambia le sorti della sua vita e di sua figlia Sofia. Sotto lo scroscio della pioggia e nel rumore del vento di una tempesta di agosto decide di non tornare più indietro e affrontare il futuro cancellando il suo passato.
Così, anni dopo, sullo sfondo di una Sicilia di inizio Novecento, sua figlia Sofia e Alessandro, l’unico erede dei Lisi, nobili commercianti, si scopriranno innamorati. Quando i loro cuori sembreranno battere all’unisono, il destino ordirà un tranello per tenerli lontani.
Il mare li dividerà, terrà il loro amore negli angoli più segreti e remoti del mondo.
Riusciranno a liberarsi da un fato che non hanno scelto?
Potrà Sofia salvarsi dall’amore ossessivo di Rajahn?
Saprà Alessandro staccarsi dalla passione intensa della giovane Emma e ritrovare la strada verso il suo vero amore?

e mezzo

Il commento di Iaia

Una storia d'amore molto tormentata tra Alessandro e Sofia. Di rosa, secondo il mio punto di vista, c'è poco. Ho interpretato il libro come una tragedia. C'è tanta di quella disperazione che l'epilogo non mi ha soddisfatto.
Se la Iles leggerà queste parole, troverà che il libro non mi è molto piaciuto, ma tengo a precisare che la mia è un'opinione personale. E' una storia intensa e c'è tanta carne al fuoco. Sono capitate molte vicende e quasi niente è stato chiarito, lasciandomi con tanti interrogativi. Non posso trascrivere i miei dubbi, potrei fare spoiler. Una cosa però posso dirla. Non è indicato dove e quando si svolge tutta la storia, si può solo presumere. C'è un punto fermo: l'età dei due protagonisti, 18 anni, ma tutto quello che avviene successivamente non ha una collocazione temporale. Tra una vicenda e l'altra può essere passato un anno, come un mese o addirittura molto di più. Non ho capito. Anche quando Alessandro partirà per la guerra, ho presunto che sia stato il conflitto del 1915/18, ma è tutto vago.
Un libro così non rientra tra i miei preferiti.
Se l'autrice volesse conoscere alcuni miei perché, mi potrà scrivere in privato.


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...